Chiudi

Martineddu Ifferradu

(Martin Ferrato)

Di Francesco Enna

Illustrazioni di Marco Fara

Introduzione di Pier Paolo Conconi

Facebook Twitter LinkedIn Posta elettronica WhatsApp Telegram
Martineddu Ifferradu
ISBN
978-88-86229-51-7
Co-edizione
-
Genere
Ragazzi
Materia
Testi letterari moderni e contemporanei: poesie e teatro
Collana
Inscena n° 1
Anno edizione
1999
Luogo edizione
Cagliari
Supporto
Cartaceo
Pagine
128
Rilegatura
Brossura e cucitura filo refe
Dimensioni
11 x 17 cm
Peso
110 g
N° volumi
1
Illustrato
Lingua di pubblicazione
Italiano, Sardo
Lingua originale
-
Lingua a fronte
-
Allegato
-
Scolastico
No
Disponibilità
In commercio
Distribuzione

6,20 €

Martin Ferrato è uno spettacolo misto, prende le mosse dalla fiaba di Martineddu Ifferradu, un bambino che affronta e spaventa a morte un orco che gli ha divorato i parenti e nel suo sviluppo va ad intrecciarsi con le vicende leggendarie di Eleonora d´Arborea.
Martin Ferrato è uno spettacolo misto, prende le mosse dalla fiaba di Martineddu Ifferradu, un bambino che affronta e spaventa a morte un orco che gli ha divorato i parenti e nel suo sviluppo va ad intrecciarsi con le vicende leggendarie di Eleonora d´Arborea.
La commedia Martin Ferrato è stata messa in scena, nella stagione teatrale 1997/98, dalla Compagnia Teatro Ragazzi La Botte e il Cilindro di Sassari, con la regia di Pierpaolo Conconi.
Francesco Enna

Francesco Enna (1938-)

Commediografo e scrittore per l´infanzia, consulente pedagogico di riviste e giornali, studioso di favolistica popolare tradizionale, dirigente scolastico.
Ha pubblicato numerosi romanzi, fra cui Il gabbiano di compensato (Premio Lunigiana 1984) Gondrano il cormorano (Ed. Juvenilia, 1989); ha curato le Fiabe Sarde (Oscar Mondadori 1990, più di 5.000 copie vendute), da cui è stato tratto lo spettacolo Canto dell´Isola bambina del Teatro di Sardegna, con Mariano Rigillo. Ha vinto numerosi premi letterari, fra cui il Premio Olga Visentini del 1976, finalista al Premio Europeo Pier Paolo Vergerio del 1989 e al Battello a Vapore 1994.
Ha messo in scena numerose commedie con il Centro Stabile Teatro per l´Infanzia La Botte e il Cilindro di Sassari e il Teatro delle Mani di Cagliari; in particolare: Contos de Foghile (1986), Annalice Porcospino (1988); Favole a colazione (1992), Il Lupo e l´Agnello (1996), L´Arca di Noè (1999). Con la Condaghes ha pubblicato, nella collana Inscena, Martineddu Ifferradu, basato su alcune favole popolari sarde.
Collabora a numerose riviste pedagogiche, fra cui L´Educatore (Fabbri) e Animazione ed Espressione (La Scuola di Brescia).

Bibliografia

Un fantasma per nove ragazzi, EMP, Padova 1975.

Sardegna, racconti popolari, Juvenilia, Bergamo 1975.

Oggi, 3 vl., Janus, Bergamo 1977.

Dài, racconta!, 3 vl., Gruppo Edit. Fabbri, Milano 1982.

Il gabbiano di compensato, Juvenilia, Bergamo 1984.

Annalice Porcospino (io, Gramsci Gramsci e l´Albero del riccio), La Celere, Alghero 1987.

Fiabe sarde, Mondadori, Milano 1991.

Contos de foghile e contos de pedra, EDES, Sassari 1994.

Guardiamoci dentro (con Giuseppe Guerra), Bilartzi 1994.

Giovanni Enna fra storia e commedia, EDES, Sassari 1995.

Quando a Tàtari piovvero ippopotami (dal buco dell´ozono), Merang, Sassari 1998.

Martineddu Ifferradu, Condaghes, Casteddu 1999.

Miti, leggende e fiabe della tradizione popolare della Sardegna, Delfino, Sassari 1994.

Il bambino di Porcellana, Condaghes, Cagliari 2000.

Contos de Foghile, Frilli, Genova 2003.

Il padrone delle metafore, EDES Tàtari 2001.

Cuentos junto a la lumbre. Historia y leyendas de Cerdeña, Arci, Cesena 2002.

La Sardegna dei sortilegi (con Franco Fresi, Gianluca Medas, Natalino Piras), Newton Compton, Roma 2004.

Una tragedia in rap, Giunti, Firenze 2007.

Gondrano il cormorano, Condaghes, Casteddu 2007.