Close

I dolmen, le tombe di giganti e i nuraghi della Sardegna

(The Dolmens, Tombs of the Giants, and Nuraghi of Sardinia)

By Duncan Mackenzie

(Ed.) Roberto Manca

Translation (ed.) Lycia Mura

Illustrations by F.G. Newton

Presentation by Anna Depalmas

Facebook Twitter LinkedIn Posta elettronica WhatsApp Telegram

L´affascinate resoconto del viaggio fatto agli inizi del ´900 alla scoperta dei monumenti archeologici della Sardegna

I dolmen, le tombe di giganti e i nuraghi della Sardegna
ISBN
978-88-7356-213-9
Co-publishing
-
Genre
Non-fiction
Subject
History (including archaeology and pre-history), biographies, heraldry
Series
Archèos n° 3
Publishing year
2012
Publishing place
Cagliari
Media
Paper
Pages
128
Binding
Paperback with flaps and stitched binding
Dimensions
17 x 24 cm
Weight
350 g
N° of volumes
1
Illustrations
Yes
Publication language
Italian
Original language
English
Parallel text
English
Appendix
-
School book
No
Availability
On sale
Distribution
Yes

17,00 €

Duncan Mackenzie visitò la Sardegna quattro volte e i resoconti dei suoi viaggi vennero pubblicati nelle riviste "Ausonia", "Memnon" e - nel caso dell´articolo qui tradotto The Dolmens, Tombs of the Giants, and Nuraghi of Sardinia - nel quinto volume, fascicolo n. 2, della collana "Papers of the British School at Rome" (pp. 89-137; Londra 1910.
L´archeologo scozzese Duncan Mackenzie, a cavallo tra l´Ottocento e il Novecento, operò nel Mediterraneo contribuendo alle indagini di importanti contesti della Grecia insulare come Phylakopi a Melos e Cnosso a Creta affiancando Sir Arthur Evans. Si interessò anche degli aspetti preistorici della Sardegna che visitò ben quattro volte tra il 1906 e il 1909. I resoconti di questi viaggi sono stati pubblicati in varie riviste dell´epoca.
Qui è riportata la traduzione dell´articolo The Dolmens, Tombs of the Giants, and Nuraghi of Sardinia, pubblicato a Londra nel 1910 nella raccolta ´Papers of the British School at Rome´ che contiene le osservazioni sulle esplorazioni compiute durante l´autunno del 1908. Il testo si configura come un diario di viaggio che guida il lettore alla scoperta di territori e monumenti della Sardegna interna. I monumenti esaminati sono accuratamente descritti e illustrati con immagini fotografiche e meticolosi disegni realizzati dall´architetto F.G. Newton che lo accompagnava nel viaggio.
In Appendice è riportato il testo originario in lingua inglese.
[QUOTE][/QUOTE]