Chiudi

Non dire di me che ho fuggito il mare...

Di Alberto Melis

Illustrazioni di Laura Terracini

Postfazione di Daniel Vogelmann

Facebook Twitter LinkedIn Posta elettronica WhatsApp Telegram
Non dire di me che ho fuggito il mare...
ISBN
978-88-7356-019-7
Co-edizione
-
Genere
Ragazzi
Materia
Testi letterari moderni e contemporanei: romanzi, racconti, diari ed epistolari
Collana
Il Trenino Verde n° 20
Anno edizione
2002
Luogo edizione
Cagliari
Supporto
Cartaceo
Pagine
208
Rilegatura
Brossura e cucitura filo refe
Dimensioni
12 x 20 cm
Peso
220 g
N° volumi
1
Illustrato
Lingua di pubblicazione
Italiano
Lingua originale
-
Lingua a fronte
-
Allegato
-
Scolastico
No
Disponibilità
In commercio
Distribuzione

10,00 €

È il 1944. Quando Matteo e Marta vengono a sapere che gli ebrei di La Spezia sono stati caricati sui treni blindati dai tedeschi,cominciano a porsi delle domande, ma non solo: con l´aiuto di Carola faranno di tutto per salvare almeno una vita, perché chiunque salva una vita – come recita il Talmud ebraico – salva il mondo intero…
È il 1944. Matteo e Marta hanno saputo che gli ebrei di La Spezia sono stati caricati sui treni blindati dai tedeschi, ma non hanno idea di quali saranno la loro destinazione e il loro destino. Lo scopriranno solo sull´Isola di Non, quando la loro nuova amica Carola e un misterioso personaggio che si nasconde in un faro abbandonato riveleranno loro una terribile verità.
Solo allora Matteo e Marta cominceranno a porsi delle domande. Come è possibile che gli ebrei vengano perseguitati e uccisi dai nazisti in tutta Europa? E perché anche ai ragazzi italiani è stato insegnato a odiarli e a disprezzarli?
Matteo e Marta però non si limiteranno a porsi delle domande. E con l´aiuto di Carola faranno di tutto per salvare almeno una vita: perché chiunque salva una vita – come recita il Talmud ebraico – salva il mondo intero…
Alberto Melis

Alberto Melis

Nato e residente a Cagliari, è insegnante elementare, giornalista pubblicista e scrittore. Critico letterario per L´Unione Sarda di Cagliari, quotidiano per il quale si occupa anche di storia e problemi geopolitica del Medio Oriente, ha scritto anche su diverse altre riviste, tra le quali Linea d´Ombra.
Ha pubblicato: nel 1995 La Terza metà del cielo (Gia - Cagliari), un saggio sulla storia, le tradizioni e gli attuali usi e costumi degli Zingari, popolo che conosce e frequenta da molti anni; nel 1996 Gli occhi del barbagianni (Condaghes - Cagliari), un romanzo per ragazzi ambientato in un campo zingaro e costruito sulle vere tradizioni e leggende dei Romà Khorakané (segnalato con merito al Premio Cento di Ferrara nel 1997); nel 1999 Fiabe della Sardegna (Giunti - Firenze), una raccolta delle migliori fiabe tradizionali sarde; nel 2000 Il segreto dello scrigno (Piemme Il battello a vapore - Casale Monferrato), un romanzo per ragazzi ambientato nell´antico Israele.
Nel 1998 è stato finalista del Premio Il battello a vapore - Città di Verbania, col libro Non dire di me che ho fuggito il mare; nel 1999 ha vinto lo stesso premio con Il segreto dello scrigno.

Notizie correlate

Leggi gli articoli che parlano di questo titolo

Non dire di me che ho fuggito il mare

Aula Magna VI Circolo Didattico - Ore 17.00 v. Inghilterra - Quartu S. Elena (CA) Presentazione del Romanzo di Alberto Melis ...

 7 marzo 2003 Eventi

Non dire di me che ho fuggito il mare

Sala Conferenze Exmà - via San Lucifero - Cagliari Ore 18.00 Presentazione del romanzo di Alberto Melis Parteciperanno:...

 1 marzo 2003 Eventi