Edizioni Condaghes
Edizioni Condaghes

condaghes.com

Tìtulos
Tìtulos
Autores
Novas
Documentos

CATÀLOGU

Il grande inganno

Autore/es Gianfranco Pintore
2011
ISBN 978-88-7356-186-6
Colletzione Narrativa "I Dolmen"
Pàginas 256
Formadu Dim. 150x210 mm
Suportu Libru
Prèsu € 18,00
Il grande inganno

17 marzo 1861: il giorno del grande inganno! LŽatteso passaggio del Regno di Sardegna in Regno dŽItalia non avviene nonostante il disegno di legge fosse pronto. CentocinquantŽanni dopo, tra le celebrazioni e le contestazioni contro lo Stato unitario, gli storici negano che un siffatto passaggio legislativo fosse mai stato predisposto. Sarà un giovane studioso a scoprire che il mancato mutamento fu dovuto allŽinterferenza dello Stato Pontificio...

NellŽanno 2011 a Firenze - capitale della Repubblica di Sardegna - il giovane studioso Austinu Moro scopre come nel lontano 17 marzo 1861 le trame dello Stato della Chiesa fanno fallire il sogno di politici e di élites intellettuali di cancellare il Regno sardo e far nascere quello italiano. A guidarlo nella ricerca è non solo il relatore della sua tesi ma soprattutto il diario del suo trisavolo e omonimo, sbarcato a Torino, allora capitale del Regno, come insegnante.
Nel marzo del 1861, quando il parlamento subalpino stava per trasformare lo Stato sardo in Stato italiano, il Regno di Sardegna in Regno dŽItalia, Vittorio Emanuele II re di Sardegna in re dŽItalia, lo Stato Pontificio intervenne per cambiare il corso della Storia. La grave ingerenza di uno Stato estero negli affari interni della Sardegna influenzò le scelte dei suoi rappresentanti politici. Lo Stato continuò a essere sardo e non italiano non per libera scelta, ma per lŽirresistibile ricatto di una potenza straniera.

Un romanzo di fantapolitica che ci fa riflettere sugli avvenimenti storici che hanno determinato lŽUnità dŽItalia.