Serra

Il grande inganno

Facebook Twitter LinkedIn Posta elettronica WhatsApp Telegram
Il grande inganno
ISBN
978-88-7356-186-6
Co-editzione
-
Genia
Narrativa
Matèria
Testos literàrios modernos e cuntemporàneos: romanzos, contos, diàrios e epistolàrios
Collana
Narrativa ´I Dolmen´
Annu editzione
2011
Logu editzione
Cagliari
Formadu
Pabìru
Pàginas
256
Rilegadura
Coberta tosta e cosidura a filu refe e subracoberta
Mannesa
15 x 21 cm
Pesu
500 g
N° volumi
1
Figuradu
No
Limba de publicatzione
Italianu
Limba originale
-
Testu a fronte
-
Incruidu
-
Iscolàsticu
No
Disponibilidade
In cumèrciu
Distributzione

18,00 €

17 marzo 1861: il giorno del grande inganno! L´atteso passaggio del Regno di Sardegna in Regno d´Italia non avviene nonostante il disegno di legge fosse pronto. Centocinquant´anni dopo, tra le celebrazioni e le contestazioni contro lo Stato unitario, gli storici negano che un siffatto passaggio legislativo fosse mai stato predisposto. Sarà un giovane studioso a scoprire che il mancato mutamento fu dovuto all´interferenza dello Stato Pontificio...
Nell´anno 2011 a Firenze - capitale della Repubblica di Sardegna - il giovane studioso Austinu Moro scopre come nel lontano 17 marzo 1861 le trame dello Stato della Chiesa fanno fallire il sogno di politici e di élites intellettuali di cancellare il Regno sardo e far nascere quello italiano. A guidarlo nella ricerca è non solo il relatore della sua tesi ma soprattutto il diario del suo trisavolo e omonimo, sbarcato a Torino, allora capitale del Regno, come insegnante.
Nel marzo del 1861, quando il parlamento subalpino stava per trasformare lo Stato sardo in Stato italiano, il Regno di Sardegna in Regno d´Italia, Vittorio Emanuele II re di Sardegna in re d´Italia, lo Stato Pontificio intervenne per cambiare il corso della Storia. La grave ingerenza di uno Stato estero negli affari interni della Sardegna influenzò le scelte dei suoi rappresentanti politici. Lo Stato continuò a essere sardo e non italiano non per libera scelta, ma per l´irresistibile ricatto di una potenza straniera.
Un romanzo di fantapolitica che ci fa riflettere sugli avvenimenti storici che hanno determinato l´Unità d´Italia.
Gianfranco Pintore

Gianfranco Pintore (1939-2012)

Nàschidu in Irgoli istat in Orosei. Giorronalista e iscritore, at cumintzadu
traballiende in Conti nente e est torradu in Sardigna in su 1974. At fundadu e règhidu Sa
Sardigna e Radiu Supra monte, e règhidu sos periòdicos de su Psd´az Il Solco e su de su grupu sardista in su Parlamentu sardu Fortzaparis. At fatu su diretore de Telesardegna.

Bibliografia

- Sardegna: regione o colonia?, Milano, Mazzotta, 1974.

- Sardigna ruja, Nuoro-Milano, Edizioni della Nave, 1981.

- Manzela, Cagliari, Castello, 1985.

- Sardegna sconosciuta: cento itinerari alla scoperta della grande civiltà sarda, Milano, Rizzoli, 1986.

- Su zogu, Nuoro, Papiros, 1989.

- La sovrana e la cameriera: la Sardegna tra sovranità e dipendenza, Nuoro, Insula, 1996.

- Sardegna: questioni di sovranità e forme istituzionali, "L´ora dei sardi", Cagliari, Fondazione Sardinia, 1999.

- La caccia, Sestu, Zonza, 2000.

- Una battaglia per l´autodecisione, "Per un´altra Sardegna", a cura di P. Savona, Milano, Franco Angeli, 2000, pp. 66-68.

- Sardegna sconosciuta: itinerari insoliti e curiosi, con fotografie di J. Perasso, Milano, Rizzoli, 2001.

- Nurai, Nuoro, Papiros, 2002.