Serra

Sebastiano Satta

vita e opere

De Bruno Rombi

Prefatzione de Ugo Collu

Facebook Twitter LinkedIn Posta elettronica WhatsApp Telegram
Sebastiano Satta
eBook
ISBN
978-88-7356-853-7
Co-editzione
-
Genia
Sagìstica
Matèria
Istòria de sa literadura e crìtica literària
Collana
Pósidos n° 30
Annu editzione
2015
Logu editzione
Cagliari
Formadu
eBook
Pàginas
0
Rilegadura
-
Mannesa
-
Pesu
-
N° volumi
0
Figuradu
No
Limba de publicatzione
Italianu
Limba originale
-
Testu a fronte
-
Incruidu
-
Iscolàsticu
No
Disponibilidade
In cumèrciu
Distributzione

3,99 €

«Ma la preziosa monografia di Rombi, dopo tanti anni dalla sua prima edizione del 1983, sostanzialmente di altro non ha avuto bisogno che di aggiornamento biobibliografico, È un esempio prezioso di lettura letteraria juxta propria principia.
Satta non è visto astrattamente, né ´misurato´ su metri di giudizio a priori o di scuola. Descrizione mirata e quasi dettagliata del contesto, considerazione della realtà storica da lui vissuta, fino ad illuminare squarci di quotidianità significativi, rassegna della critica e riflessioni problematiche in risposta, analisi acuta della poesia, da cui sporge e giganteggia la testimonianza sociale e umana del Poeta. Tutto questo contiene il volume di Rombi.
La sua riedizione nell´anno del Centenario della morte del nostro Poeta è un dono da apprezzare, perché aiuta a riscoprire senza schematismi un tesoro non secondario del patrimonio culturale della città di Nuoro e di tutta la Sardegna.»
(dalla Prefazione di Ugo Collu)
Bruno Rombi

Bruno Rombi

Nàschidu in Calaseta (CA), dae barant´annos bivet e trabballat in Gènova. Poeta, crìticu literàriu, pubblicista, pintore, est s´autore de una bintena de libbros: I]Canti per un´Isola (Genova 1965); La nuova Repubblica e altri racconti (Bologna 1969); Oltre la memoria (Sarzana 1975); Enigmi animi (Genova 1980); Sebastiano Satta, vita e opere (Genova 1983); Angelo Barile, l´ospite discreto (Genova 1989); Salvatore Cambosu, cantore solitario (Nuoro 1992); Otto tempi per un presagio (Udine 1998); Sardegna madre di pietra (Recco 2000); A Costantino Nivola (Alghero 2001); Il battello fantasma (Ragusa 2001); Vuxe de Câdesédda (Recco 2002).