Close

Sì...otto!

By Sergio Atzeni

Presentation by Giuseppe Marci

Facebook Twitter LinkedIn Posta elettronica WhatsApp Telegram
Sì...otto!
eBook
ISBN
978-88-7356-848-3
Co-publishing
-
Genre
Fiction
Subject
Modern and contemporary literature: novels, short stories, diaries and letters
Series
Narrativa tascabile
Publishing year
2015
Publishing place
Cagliari
Media
eBook
Pages
0
Binding
-
Dimensions
-
Weight
-
N° of volumes
0
Illustrations
No
Publication language
Italian
Original language
-
Parallel text
-
Appendix
-
School book
No
Availability
On sale
Distribution
Yes

1,99 €

Aprile 1970, un liceo, il Siotto, una nuova generazione di adolescenti (che cercava pretesti per stare tutti insieme: nel numero si perdeva la fastidiosa giovinezza di ognuno, nel numero nascevano nuove amicizie e nuovi amori) omologhi del protagonista del romanzo Il quinto passo è l´addio di cui questo racconto può essere considerato l´antefatto.
Aprile 1970, un liceo, il Siotto, una nuova generazione di adolescenti (che cercava pretesti per stare tutti insieme: nel numero si perdeva la fastidiosa giovinezza di ognuno, nel numero nascevano nuove amicizie e nuovi amori) omologhi del protagonista del romanzo Il quinto passo è l´addio di cui questo racconto può essere considerato l´antefatto.
Costituiscono un´importante occasione per approfondire la figura e l´opera dell´autore i due testi che completano il volume: l´introduzione di Giuseppe Marci e la trascrizione della conferenza del 1991 nella quale Sergio Atzeni parla con ironia affettuosa e garbata del suo rapporto col mestiere dello scrittore.
Sergio Atzeni

Sergio Atzeni (1952-1995)

Capoterra 1952 - Carloforte 1995.
Ha vissuto in Sardegna a Cagliari fino al 1986. Dopo gli anni sardi, segnati da impegno politico, un´intensa attività giornalistica, una manciata di lavori letterari e un romanzo, decide di passare il mare. Vaga per l´Europa, stabilendosi poi a Torino, con una parentesi sui colli emiliani. Vive dieci anni fecondi di scrittura, fino alla morte (settembre 1995) nel mare dell´isola di Carloforte durante un soggiorno in Sardegna.
Da giovanissimo mostra spiccate propensioni letterarie che lo portano a cimentarsi con generi diversi, dalle Fiabe Sarde (1978) al racconto folklorico e storico Araj Dimoniu, Antica leggenda sarda (1984), al bellissimo Apologo del Giudice Bandito (1986), che gli darà la notorietà meritata; ma è col trittico romanzesco Il figlio di Bakunìn (1991), Il quinto passo è l´addio (1995) e Passavamo sulla terra leggeri (1996) che Sergio Atzeni raggiunge una maturità concettuale e di scrittura che ne rende ancor più dolorosa la scomparsa. Fra le opere postume ricordiamo anche Bellas mariposas (1996) e Raccontar fole (1999).

Bibliography

  • Araj Dimoniu (1984)
  • L´Apologo del giudice bandito, Palermo, Sellerio, 1986
  • Il figlio di Bakunin, Palermo, Sellerio, 1991
  • Il quinto passo è l´addio, Milano, Mondadori, 1995; Nuoro, Il Maestrale, 1996
  • Passavamo sulla terra leggeri, Milano, Mondadori 1996; Nuoro, Il Maestrale, 1997
  • Bellas Mariposas, Palermo, Sellerio, 1996
  • Due colori esistono al mondo, il verde è il secondo (raccolta di versi), Nuoro, Il Maestrale, 1997
  • Raccontar fole (spigolature di fraintendimenti e fantasie trovate nei resoconti relativi alla Sardegna di viaggiatori ottocenteschi), Palermo, Sellerio, 1999
  • Racconti con colonna sonora (edizione critica a cura di Giancarlo Porcu), Nuoro, Il Maestrale, 2002
  • Gli anni della grande peste, Palermo, Sellerio, 2003
  • I sogni della città bianca (a cura di Giuseppe Grecu), Nuoro, Il Maestrale 2005
  • Scritti giornalistici (raccolta della produzione giornalistica, a cura di Gigliola Sulis), Nuoro, Il Maestrale, 2005