Serra

Dizionario dei cognomi sardo-corsi

frequenze, fonti, etimologia

De Mauro Maxia

Prefatzione de Mauro Maxia

Facebook Twitter LinkedIn Posta elettronica WhatsApp Telegram
Dizionario dei cognomi sardo-corsi
ISBN
978-88-7356-005-0
Co-editzione
-
Genia
Ditzionàrios
Matèria
Ditzionàrios
Collana
Fuori collana
Annu editzione
2002
Logu editzione
Cagliari
Formadu
Pabìru
Pàginas
320
Rilegadura
Brossura e cosidura a filu refe cun subracoberta
Mannesa
17 x 24 cm
Pesu
625 g
N° volumi
1
Figuradu
No
Limba de publicatzione
Italianu
Limba originale
-
Testu a fronte
-
Incruidu
-
Iscolàsticu
No
Disponibilidade
In cumèrciu
Distributzione

21,00 €

Il Dizionario dei cognomi sardo-corsi riassume i risultati di una ricerca sui rapporti linguistici e culturali intrattenuti da Sardegna e Corsica durante il secondo millennio.
Il Dizionario dei cognomi sardo-corsi riassume, sotto il profilo onomastico, i risultati di una ricerca sui rapporti linguistici e culturali intrattenuti da Sardegna e Corsica durante il secondo millennio. Il volume, offrendo la documentazione storica con le odierne frequenze e spiegando l´origine di circa duemila cognomi, chiarisce in quale misura le migrazioni corse abbiano contribuito ad arricchire il patrimonio antroponomastico sardo.
Mauro Maxia

Mauro Maxia (1953-)

Mauro Maxia (Pérfugas, 1953). Abilitato come professore universitario di linguistica e filologia italiana di II fascia, ha ricoperto diversi incarichi di docenza nelle università di Cagliari e Sassari. Specializzato in lingua e cultura sarda, ha pubblicato oltre 150 lavori tra cui 25 libri di storia della lingua, dialettologia, fonetica, filologia, onomastica e letteratura della Sardegna. È autore, tra l’altro, di un Dizionario dei cognomi sardo-corsi (Condaghes, 2002) e ha curato le edizioni di testi medievali e moderni tra cui Il Condaghe di San Michele di Salvennor (Condaghes, 2012). Ha partecipato come relatore a una trentina di convegni nazionali e internazionali. È autore di vari progetti per la valorizzazione e l’insegnamento delle lingue minoritarie nel cui ambito cura la formazione dei docenti e i libri di testo in sardo. Presiede l’Istituto Sardo-Corso di Formazione e Ricerca.