Serra

Sos cantigos de su ´ezzu

De Ausonio Spano

A incuru de Piero Marcialis

Presentatzione de Piero Marcialis

Facebook Twitter LinkedIn Posta elettronica WhatsApp Telegram
Sos cantigos de su ´ezzu
ISBN
978-88-86229-37-1
Co-editzione
-
Genia
Poesia
Matèria
Testos literàrios modernos e cuntemporàneos: poesia e teatru
Collana
Arcale n° 3
Annu editzione
1997
Logu editzione
Cagliari
Formadu
Pabìru
Pàginas
192
Rilegadura
Brossura e cosidura a filu refe
Mannesa
17 x 24 cm
Pesu
350 g
N° volumi
1
Figuradu
No
Limba de publicatzione
Italianu, Sardu
Limba originale
-
Testu a fronte
-
Incruidu
-
Iscolàsticu
No
Disponibilidade
In cumèrciu
Distributzione

12,39 €

La riedizione critica dell´opera di Ausonio Spano Sos cantigos de su ´ezzu (1933) è la riscoperta di una voce importante della poesia sarda scritta, assai stimata all´epoca della prima pubblicazione ma successivamente caduta nell´oblio.
La riedizione critica dell´opera di Ausonio Spano Sos cantigos de su ´ezzu (1933) è la riscoperta di una voce importante della poesia sarda scritta, assai stimata all´epoca della prima pubblicazione ma successivamente caduta nell´oblio.
L´Opera e la figura di Ausonio Spano vengono situate nel contesto storico-politico di quei tempi attraverso le recensioni critiche pubblicate sui giornali, il contributo di alcuni studiosi contemporanei di lingua e letteratura sarda come Raimondo Manelli, Piero Marcialis e Giuseppe Ruju e un ricordo di famiglia di Piero Ausonio Bianco. Arricchisce il volume una lettera personale di Pietro Casu all´autore in occasione della pubblicazione della sua prima fatica letteraria, un piccolo volumetto dedicato a Thiesi, anch´esso qui riprodotto.
Ausonio Spano

Ausonio Spano (1870-1942)

Poeta. Nàschidu in Thiesi in su 1870 in una famìglia cun meda fizos. At istudiadu fintzas a che arribbare a su ginnàsiu. Pro medas annos est istadu segretàriu comunale e at trabballadu in unas cantas biddas de sa Sardigna. Pois de s´èssere lassadu, non s´ischit proite, cun sa pobidda, at atèndidu a sos genitores e a chimbe sorres bagadias. Est istadu vicesegretàriu de s´Amministratzione provinciale de Tàtari. Est mortu in Tàtari in su 1942.
De isse tenimos duas regortas de poesias pubblicadas una in su 1921 e s´àtera in su 1923.