Close

Gli occhi del barbagianni

By Alberto Melis

Illustrations by Pier Luigi Murgia

Facebook Twitter LinkedIn Posta elettronica WhatsApp Telegram
Gli occhi del barbagianni
ISBN
978-88-86229-31-9
Co-publishing
-
Genre
Children
Subject
Modern and contemporary literature: novels, short stories, diaries and letters
Series
Il Trenino Verde n° 4
Publishing year
1996
Publishing place
Cagliari
Media
Paper
Pages
192
Binding
Stitched paperback binding
Dimensions
11 x 17 cm
Weight
155 g
N° of volumes
1
Illustrations
Yes
Publication language
Italian
Original language
-
Parallel text
-
Appendix
-
School book
No
Availability
On sale
Distribution
Yes

7,49 €

Un ragazzo zingaro di 12 anni, di nome Arif, non vuole leggere né scrivere sino a quando, in una notte con una sola stella in cielo, appare una porta...
Un ragazzo zingaro di 12 anni, di nome Arif, non vuole leggere né scrivere sino a quando, in una notte con una sola stella in cielo, appare una porta, e tra le fiamme, avvolti dal fumo, irrompono una principessa ribelle, un frate grande e grosso, un re e cento soldati.
Meno male che il vecchio barbagianni è all´erta sull´albero di fico.

"Con un linguaggio semplice che inventa metafore e gioca con le parole come fanno i bambini, il breve romanzo di Melis, pubblicato nella collana di narrativa per ragazzi della casa editrice Condaghes, è uno scrigno di favole che raccontano della diversità e delle sue innumerevoli vesti, quella del povero rispetto al ricco, del potente rispetto al debole, del pazzo rispetto al savio, dello stanziale rispetto al nomade, senza concedere nulla alla retorica e al buonismo...."

(Franca Rita Porcu, L´Unione Sarda - Martedi 2 Aprile 2002)
Alberto Melis

Alberto Melis

Nato e residente a Cagliari, è insegnante elementare, giornalista pubblicista e scrittore. Critico letterario per L´Unione Sarda di Cagliari, quotidiano per il quale si occupa anche di storia e problemi geopolitica del Medio Oriente, ha scritto anche su diverse altre riviste, tra le quali Linea d´Ombra.
Ha pubblicato: nel 1995 La Terza metà del cielo (Gia - Cagliari), un saggio sulla storia, le tradizioni e gli attuali usi e costumi degli Zingari, popolo che conosce e frequenta da molti anni; nel 1996 Gli occhi del barbagianni (Condaghes - Cagliari), un romanzo per ragazzi ambientato in un campo zingaro e costruito sulle vere tradizioni e leggende dei Romà Khorakané (segnalato con merito al Premio Cento di Ferrara nel 1997); nel 1999 Fiabe della Sardegna (Giunti - Firenze), una raccolta delle migliori fiabe tradizionali sarde; nel 2000 Il segreto dello scrigno (Piemme Il battello a vapore - Casale Monferrato), un romanzo per ragazzi ambientato nell´antico Israele.
Nel 1998 è stato finalista del Premio Il battello a vapore - Città di Verbania, col libro Non dire di me che ho fuggito il mare; nel 1999 ha vinto lo stesso premio con Il segreto dello scrigno.