Chiudi

Il palazzo delle ali

et ateros contos

Di Albino Bernardini

Illustrazioni di Agostino Manca

Presentazione di Albino Bernardini

Facebook Twitter LinkedIn Posta elettronica WhatsApp Telegram
Il palazzo delle ali
ISBN
978-88-86229-13-5
Co-edizione
-
Genere
Ragazzi
Materia
Testi letterari moderni e contemporanei: romanzi, racconti, diari ed epistolari
Collana
Il Trenino Verde n° 1
Anno edizione
1995
Luogo edizione
Sassari
Supporto
Cartaceo
Pagine
128
Rilegatura
Brossura e cucitura filo refe
Dimensioni
11 x 17 cm
Peso
125 g
N° volumi
1
Illustrato
Lingua di pubblicazione
Italiano, Sardo
Lingua originale
-
Lingua a fronte
Sardo
Allegato
-
Scolastico
No
Disponibilità
In commercio
Distribuzione

5,06 €

Che cosa succederebbe se i bambini potessero volare sulle scope, o se si schierassero assieme agli uccelli contro un commendatore che vuole dare ordini a tutti?
Che cosa succederebbe se i bambini potessero volare sulle scope, o se si schierassero assieme agli uccelli contro un commendatore che vuole dare ordini a tutti?
Sarebbero invece graditi gli uccellini se abitassero tutti insieme in un grande pioppo?
E che suono avrebbero queste ed altre fantastiche storie se raccontate nella lingua sarda parlata nel Campidano, nel nuorese e nel Logudoro?
Albino Bernardini

Albino Bernardini

Albino Bernardini nasce il 18 ottobre del 1917 a Siniscola. È stato maestro elementare, ma anche apicultore. Nell´ultimo conflitto ha partecipato alle campagne di Albania, Grecia e Jugoslavia, esperienza che racconterà in Disavventure di un povero soldato, dedicato agli adolescenti, contro la stupidità di tutte le guerre. A partire dal 1945 si dedica interamente alla scuola, e nel 1960 lascia la Sardegna per trasferirsi a Roma, dove entra a far parte del Movimento di Cooperazione Educativa, stringendo un sodalizio umano e intellettuale con Gianni Rodari. Nel 1968 esce Un anno a Pietralata, che nel 1972 ispirò il film di Vittorio De Seta Diario di un maestro. Seguirono numerose altre pubblicazioni, soprattutto favole e racconti per bambini.