Close

LUCE DEGLI ADDII

Facebook Twitter LinkedIn Posta elettronica WhatsApp Telegram
LUCE DEGLI ADDII
eBook
ISBN
978-88-7356-956-5
Co-publishing
-
Genre
Fiction
Subject
Modern and contemporary literature: novels, short stories, diaries and letters
Series
Narrativa ´I Dolmen´
Publishing year
2018
Publishing place
Cagliari
Media
eBook
Pages
0
Binding
-
Dimensions
-
Weight
-
N° of volumes
0
Illustrations
No
Publication language
Italian
Original language
-
Parallel text
-
Appendix
-
School book
No
Availability
On sale
Distribution
Yes

5,49 €

Abstract dell´opera
Descrizione dell´opera
L´eco sbiadita di Bonaventura Licheri, poeta di Neoneli, è appena ravvisabile, così come il rinvio alle sue umane peripezie: ombre, seduzioni rese consistenti di piaceri e afflizioni che ci mostrano il protagonista, insieme agli altri personaggi, molto nei suoi limiti ma un poco anche nella sua grandezza.
Eliano Cau

Eliano Cau (1951-)

Sebastiano Cau, noto Eliano, è nato a Neoneli (OR) nel 1951 e vive a Sorgono (NU) dove ha insegnato Lettere in un istituto superiore fino al 2011.

Della sua terra ama natura, storia, cultura. Si occupa ormai da tanti anni, come poeta e come giurato in molti concorsi letterari, di poesia e di cultura della Sardegna. È un appassionato studioso dell’opera poetica del neonelese Bonaventura Licheri. Per la casa editrice S’Alvure di Oristano ha scritto, nel 2000, dieci racconti in italiano, facenti parte di Balentìas. Nell'autunno 2001, sempre per S’Alvure, ha composto il suo primo romanzo, Dove vanno le nuvole. Nell'autunno del 2004 ha ripubblicato, presso la PTM, il romanzo Adelasia del Sinis. Nel 2008 è uscito per la casa editrice Aìsara il romanzo Per le mute vie. Tra le sue opere più recenti si indicano: Son luce e ombra e Luce degli addii, pubblicati dalla casa editrice Condaghes e, per i tipi della NOR, la silloge bilingue di poesie, In ojos de amore.

Impegnato all'interno di autorevoli giurie di numerosi concorsi poetici, in veste di autore si segnala, tra le molteplici onorificenze ottenute, la plurima vittoria del prestigioso Premio Montanaru di Desulo.