Chiudi

La memoria delle forbici

Facebook Twitter LinkedIn Posta elettronica WhatsApp Telegram
La memoria delle forbici
Novità
eBook
ISBN
978-88-7356-779-0
Co-edizione
-
Genere
Narrativa
Materia
Testi letterari moderni e contemporanei: romanzi, racconti, diari ed epistolari
Collana
Narrativa tascabile
Anno edizione
2021
Luogo edizione
Cagliari
Supporto
eBook
Pagine
0
Rilegatura
-
Dimensioni
-
Peso
-
N° volumi
0
Illustrato
No
Lingua di pubblicazione
Italiano
Lingua originale
-
Lingua a fronte
-
Allegato
-
Scolastico
No
Disponibilità
In commercio
Distribuzione

4,99 €

«La vita di Rosy cambiava le vite di chi le stava intorno e le vite degli altri cambiavano la sua. Ma ciascuno restava comunque se stesso. Era una specie di miracolo.

Per lui, nato e cresciuto nella cattività di una burocrazia che non disdegnava di burocratizzare anche se stessa, sarebbe stato come andare a vivere in una giungla senza protezioni. In mezzo alla natura selvaggia e alle belve.

Si sentiva diviso in due.»

Terralba, 1970. Rosalba, per tutti Rosy, ha quattordici anni e ha appena finito la terza media. Nonostante gli scetticismi dei genitori, segue le orme di sua sorella e parte a Milano per imparare il mestiere dell’estetista. È l’inizio di un percorso che, in mezzo secolo, vedrà Rosy lottare per affermarsi come parrucchiera, ma soprattutto come donna indipendente. Una storia vera.

Thar (Oristano), 2120. Teo è un giovane parrucchiere di venticinque anni che vive in un mondo dominato da una burocrazia totalitaria. Non ha un passato e non ha un futuro. Una sera di maggio, Teo fa l’incontro che stravolge la sua esistenza. Grazie al liquido sintetizzato da uno scienziato, conosce la forza rivoluzionaria della memoria. Una storia non ancora successa.

Biografia e distopia si avvicendano e si intrecciano, in una danza che trasforma le persone in personaggi e viceversa.

Daniele Mocci

Daniele Mocci (1970-)

Daniele Mocci è nato a San Gavino Monreale.

È uno dei fondatori dell´Associazione Chine Vaganti. Insegna linguaggi creativi nelle scuole e sceneggiatura per fumetto alla scuola Fumé di Cagliari.

Con il disegnatore Luca Usai ha realizzato numerosi fumetti, tra cui le serie Super Pro e Marcello e Sofia (Gaghi Editrice).

Per il mercato francese ha scritto i testi della bande dessinée Carrion (Clair de Lune, 2010 e 2011).

Ha sceneggiato il libro a fumetti La principessa che amava i film horror e altre storie di principesse (Tunué, 2014), in nomination al premio Gran Guinigi (Lucca Comics & Games) per le storie brevi.

Il suo romanzo L´ultimo giorno di primavera è stato pubblicato da Condaghes nel 2019. Sempre per Condaghes, ha collaborato alla sceneggiatura del cortometraggio di animazione 28 de abrile de su 1794 – Sa Die de sa Sardigna (2021).

È autore del libro per ragazzi Coda di Castoro (Mondadori, 2021), illustrato da Luca Usai.