Chiudi

L´acquiescenza del padre

Facebook Twitter LinkedIn Posta elettronica WhatsApp Telegram
L´acquiescenza del padre
ISBN
978-88-7356-235-1
Co-edizione
-
Genere
Narrativa
Materia
Testi letterari moderni e contemporanei: romanzi, racconti, diari ed epistolari
Collana
Narrativa tascabile
Anno edizione
2014
Luogo edizione
Cagliari
Supporto
Cartaceo
Pagine
208
Rilegatura
Brossura con lembi e cucitura filo refe
Dimensioni
12 x 17 cm
Peso
235 g
N° volumi
1
Illustrato
No
Lingua di pubblicazione
Italiano
Lingua originale
-
Lingua a fronte
-
Allegato
-
Scolastico
No
Disponibilità
In commercio
Distribuzione

12,00 €

L´acquiescenza del padre è il ritratto impietoso di un bambino - Ido - diventato uomo con l´assillo dell´identificazione nel genitore mai avuto, mai recuperato a livello introspettivo. Un personaggio alla ricerca continua di un carattere che acquisirà soltanto quando riuscirà a spostare il centro dell´attenzione dal suo dramma a quello di coloro che gli stanno attorno, moglie e figli, e in modo particolare su quello del suo primogenito.
Il testo, elaboratissimo, si avvale, nel suo intreccio, del filtro di notevoli brani di opere storiche, letterarie e filosofiche che hanno costituito la cultura del secolo scorso, assumendo, in tal senso, il significato di una summa ideologica di tale periodo storico. Con un interrogativo di fondo: siamo fuori, nella dinamica esistenziale odierna, dai condizionamenti delle varie ideologie passate, o corriamo il rischio di ripetere gli errori storici di fine ´800?
Bruno Rombi

Bruno Rombi

Bruno Rombi, nato a Calasetta (CA), da circa quarant´anni vive a Genova dove svolge intensa attività artistica. Poeta, critico letterario, pubblicista, nonché pittore, è autore di una ventina di libri fra cui citiamo: Canti per un´Isola (Genova 1965); La nuova Repubblica e altri racconti (Bologna 1969); Oltre la memoria (Sarzana 1975); Enigmi animi (Genova 1980); Sebastiano Satta, vita e opere (Genova 1983); Angelo Barile, l´ospite discreto (Genova 1989); Salvatore Cambosu, cantore solitario (Nuoro 1992); Otto tempi per un presagio (Udine 1998); Sardegna madre di pietra (Recco 2000); A Costantino Nivola (Alghero 2001); Il battello fantasma (Ragusa 2001); Vuxe de Câdesédda (Recco 2002). Ha partecipato a convegni letterari in molti paesi europei e pubblicato suoi scritti in latino, francese, inglese, spagnolo, polacco, maltese, rumeno, macedone, sloveno, catalano, corso e urdu. All´estero sono stati pubblicati otto volumi di sue poesie.