Serra

Su sirboni de s´aremigu

il cinghiale del diavolo

De Sandro Dessì, Roberto Manca

Figuras de Sandro Dessì

Presentatzione de Bepi Vigna

Introdutzione de Sandro Dessì

Prefatzione de Sandro Dessì

Facebook Twitter LinkedIn Posta elettronica WhatsApp Telegram
Su sirboni de s´aremigu
ISBN
978-88-7356-153-8
Co-editzione
-
Genia
Arte
Matèria
Fumetos
Collana
Fuori collana
Annu editzione
2010
Logu editzione
Cagliari
Formadu
Pabìru
Pàginas
128
Rilegadura
Brossura cun alas e cosidura filu refe
Mannesa
21 x 30 cm
Pesu
545 g
N° volumi
1
Figuradu
Limba de publicatzione
Sardu
Limba originale
-
Testu a fronte
Italianu
Incruidu
-
Iscolàsticu
No
Disponibilidade
In cumèrciu
Distributzione

20,00 €

Una battuta di caccia nei boschi di Armungia ai primi del Novecento. Il famoso racconto di Emilio Lussu rivisto attraverso le immagini e i dialoghi curati da Sandro Dessì e Roberto Manca.
Emilio Lussu, sfruttando la millenaria tradizione del racconto orale di fronte al fuoco, dà voce a un´avvincente storia i cui ingredienti forti sono l´intreccio inestricabile tra realtà e magia in un contesto profondamente religioso ed evocativo. Una battuta di caccia nei boschi di Armungia ai primi del Novecento diventa occasione per celebrare un mondo oramai al tramonto. La fusione fra testo e immagini cerca di rappresentare lo stile asciutto lussiano fatto di frasi lapidarie, forte gestualità e significative pause. Spiccano le figure dell´autorevole capocaccia tziu Perdu, uomo di grande statura morale, e di tziu Stanislao, autentico depositario della saggezza popolare. Protagonista delle sospese atmosfere notturne è la contrapposizione tra il pastore-cacciatore e il cinghiale bianco, simboli antagonisti della razionalità umana e dell´istinto naturale.
Seconda edizione

Presentada - Su sirboni de s´aremigu

Ghilarza - Torre Aragonese Sabadu, 29 martzu 2008 a sas ses de sero (18.00) Turre Aragonesa de Bilartzi Presentada de su...

 29 martzu 2008 Novas