Chiudi

Opere

Politica e Istituzioni : Identità e Sottosuolo

Di Antonello Satta

A cura di Alberto Contu

Introduzione di Alberto Contu

Facebook Twitter LinkedIn Posta elettronica WhatsApp Telegram
Opere
ISBN
978-88-7356-138-5
Co-edizione
-
Genere
Varie
Materia
-
Collana
Pósidos n° 16
Anno edizione
2009
Luogo edizione
Cagliari
Supporto
Cartaceo
Pagine
1152
Rilegatura
Copertina rigida e cucitura filo refe con sovraccoperta
Dimensioni
15 x 21 cm
Peso
2.320 g
N° volumi
1
Illustrato
No
Lingua di pubblicazione
Italiano
Lingua originale
-
Lingua a fronte
-
Allegato
-
Scolastico
No
Disponibilità
In commercio
Distribuzione

60,00 €

Le "Opere" di Antonello Satta (due volumi in cofanetto) rappresentano uno strumento imprescindibile per l´analisi della Sardegna contemporanea. In oltre mille pagine sono raccolti fondamentali scritti divisi in due grandi sezioni. Il volume I contiene una antologia di scritti politici e militanti che vanno dai primi articoli del 1949 apparsi su ´L´Unità´ agli scritti su ´Nazione Sarda´. Oltre a importanti saggi inediti, sono anche ripubblicate preziose testimonianze militanti, con particolare riferimento ai fatti di Pratobello e alla nascita dei Circoli culturali in Sardegna. In filigrana sono documentate la storia delle battaglie per il bilinguismo, le nazionalità oppresse, il federalismo, e le critiche alle istituzioni regionali. Nel volume II sono invece raccolti gli scritti più significativi intorno alla costruzione della identità culturale isolana, le fondamentali traduzioni dei poeti rumeni, ma soprattutto è ripubblicato il capolavoro sattiano Cronache del sottosuolo. La Barbagia, di certo una delle opere fondamentali nella letteratura sarda del secondo Novecento. Oltre agli scritti che hanno accompagnato la famosa edizione critica di Sa Scomuniga de Predi Antiogu, e alla pubblicazione di lettere di Emilio Lussu, sono da segnalare importanti e innovativi saggi e articoli sulla poesia sarda, su Benvenuto Lobina e su Antine Nivola. Le Opere sono arricchite da una ampia e documentata monografia di Alberto Contu che fornisce la prima interpretazione globale del pensiero e del ruolo di Antonello Satta nella cultura isolana.
Antonello Satta

Antonello Satta (1929-2003)

(Gavoi, 1929 – Cagliari, 2003) è una delle figure eminenti della cultura sarda di questo ultimo mezzo secolo: giornalista e narratore accattivante e profondo insieme, sempre alla ricerca degli aspetti meno conosciuti della nostra storia e della nostra memoria di popolo distinto. Fondatore e direttore della rivista Nazione Sarda che negli Anni Settanta si rese protagonista di un dibattito rigoroso sui temi dell´identità, autore di lavori fondamentali nel campo della narrativa e della saggistica (si pensi a Cronache del sottosuolo e a Sa scomuniga de predi Antiogu), fu a lungo direttore editoriale delle edizioni Jaca book di Milano. Il presente lavoro –sull´ormai mitico cantore di Gavoi Cantoni Buttu e le canzoni a ballo– è un eccezionale documento di rigore analitico e insieme di amore alla terra natale e alle sue peculiarità sotterranee.