Serra

Il mondo sospeso

De Alberto Melis, et al.

A incuru de Mariella Marras

Introdutzione de Gianfranco Muggianu

Facebook Twitter LinkedIn Posta elettronica WhatsApp Telegram
Il mondo sospeso
ISBN
978-88-7356-097-5
Co-editzione
-
Genia
Pitzocos
Matèria
Testos literàrios modernos e cuntemporàneos: romanzos, contos, diàrios e epistolàrios
Collana
Il Trenino Verde n° 28
Annu editzione
2006
Logu editzione
Cagliari
Formadu
Pabìru
Pàginas
152
Rilegadura
Brossura e cosidura a filu refe
Mannesa
12 x 20 cm
Pesu
170 g
N° volumi
1
Figuradu
Limba de publicatzione
Italianu
Limba originale
-
Testu a fronte
-
Incruidu
-
Iscolàsticu
No
Disponibilidade
In cumèrciu
Distributzione

8,00 €

Nelle storie raccontate in questo libro ci sono ragazzi e ragazze come voi…
«Sì, scoppierà si era detto Matteo. Ariel scoppierà e prof Maccioni ne avrà uno di meno a rompergli le balle, cussa carogna.»
«Non ero solo. Per la prima volta in vita mia mi trovavo con la ragazza più affascinante della scuola, la più bella, quella che io e i miei amici sognavamo di notte e di giorno, e alla quale dedicavamo tutti i nostri pensieri più sfrenati e poetici.»
«Certe volte poi mi sentivo la testa vuota quando provavo a ricordare le parole nuove delle poesie del libro di lettura per ripetere alla maestra e quelle mi sfuggivano.»
Vi siete mai trovati in queste situazioni? Nelle storie raccontate in questo libro ci sono ragazzi e ragazze come voi…
Alberto Melis

Alberto Melis

Nato e residente a Cagliari, è insegnante elementare, giornalista pubblicista e scrittore. Critico letterario per L´Unione Sarda di Cagliari, quotidiano per il quale si occupa anche di storia e problemi geopolitica del Medio Oriente, ha scritto anche su diverse altre riviste, tra le quali Linea d´Ombra.
Ha pubblicato: nel 1995 La Terza metà del cielo (Gia - Cagliari), un saggio sulla storia, le tradizioni e gli attuali usi e costumi degli Zingari, popolo che conosce e frequenta da molti anni; nel 1996 Gli occhi del barbagianni (Condaghes - Cagliari), un romanzo per ragazzi ambientato in un campo zingaro e costruito sulle vere tradizioni e leggende dei Romà Khorakané (segnalato con merito al Premio Cento di Ferrara nel 1997); nel 1999 Fiabe della Sardegna (Giunti - Firenze), una raccolta delle migliori fiabe tradizionali sarde; nel 2000 Il segreto dello scrigno (Piemme Il battello a vapore - Casale Monferrato), un romanzo per ragazzi ambientato nell´antico Israele.
Nel 1998 è stato finalista del Premio Il battello a vapore - Città di Verbania, col libro Non dire di me che ho fuggito il mare; nel 1999 ha vinto lo stesso premio con Il segreto dello scrigno.