Chiudi

"A dies de oe" di Giuseppe Corongiu su Radio X

  •  25 gennaio 2021 | Rassegna stampa | Radio X
Facebook Twitter LinkedIn Posta elettronica WhatsApp Telegram
unknown

Poche azioni concrete a fronte di tanti annunci in campagna elettorale: i programmi dei sardisti non hanno trovato riscontro nell´azione di governo. Giuseppe Corongiu, scrittore, giornalista e studioso della lingua sarda da alcuni giorni nelle librerie con il suo ultimo lavoro dal titolo “A dies de oe. Annotos pro una limba sarda tzìvica e cuntemporànea” è intervenuto ai microfoni di Extralive per parlare della situazione della lingua sarda in Sardegna: «Quella della lingua sarda è una questione che in questi tempi mi sembra un po´ dimenticata. Purtroppo la classe dirigente sarda non ha creduto molto in questo tema. Nemmeno con il governo guidato da Solinas che è il segretardio del PSd´Az abbiamo visto delle grandi novità. I sardisti, come già successo in altre epoche, sono bravissimi a perdere le loro occasioni: l´assessorato non è stato gestito dai sardisti e abbiamo fatto dei passi indietro. Sugli impegni della campagna elettorale non c´è stata una risposta, quella approvata nel 2018 si è rivelata una “legge annuncio” che non ha risolto i problemi, soprattutto quello più importante per la diffusione di una lingua minoritaria: la presenza del sardo a scuola. Sembra quasi che il PSd´Az abbia tradito uno dei suoi progetti, una delle sue missioni storiche. Nel libro, che tratta molto questioni tecniche ma anche questioni politiche attuali, parlo di un sogno che avevano diversi sardi nel secolo scorso, come Simon Mossa, Giovanni Lilliu, Emilio Lussu: personaggi che volevano non tanto fare un´operazione antropologica per salvare tutti i dialetti, che si salvano solo parlando, ma ricostruire una lingua che andasse bene per tutti i sardi. Su questa missione storica mi sembra che l´assessorato guidato da Biancareddu stia mancando e il Presidente Solinas non interviene. […] In ogni caso non bisogna arrendersi: serve perseveranza, perché quelli che riescono a fare le cose sono proprio i sognatori che non si sono arresi.»

ASCOLTA L´INTERVISTA


A DIES DE OE

Giuseppe Corongiu
  • 18,00 €
Sunt prus de 20 annos chi unas cantas leges ant reconnotu a sa limba pròpria de custa terra unu status...